Skip to content

Italia vs Brasile, i sudamericani ci danno dentro

22 giugno 2009

 

Aggiornamento:

arrivano i commenti tedeschi

 

Aspettavo i Tedeschi per aggiornare questa sezione. Infatti, se gli Argentini sognano ancora di vendicarsi per il 1982, figuriamoci i Tedeschi che non hanno ancora digerito la coppa sottratta loro dall’Italia di Marcello Lippi.

Ecco finalmente dalla newsletter del 23/06 della Süddeutsche Zeitung, il titolo

Italien – eine Schande! > Italia – che vergogna!

 

che fa solo presagire la durezza dei toni dell’articolo

Confed-Cup: fuori i Campioni del Mondo

22.06.2009, 12:41

di Thomas Hummel (vai all’articolo originale)

L’epocale 0:3 contro il Brasile nella Confed Cup fa suonare le campanelle d’allarme nel paese dei Campioni del Mondo. Eppure si tratta solo della continuazione di una serie di fallimenti. Certo, Fabio Cannavaro aveva di che festeggiare al Lotus-Versfeld Stadion di Pretoria. Il 35enne portava per la 126. volta la maglia azzurra, anche se questa volta era di un irritante baby-blu. Il Napoletano ha così uguagliato il record del giocatore della Nazionale Paolo Maldini. Tuttavia il gioco dei record si è presto trasformato in una dura umiliazione.

Non ci attardiamo sulla descrizione delle partite e leggiamo oltre:

La messa in scena delle mummie non offre molto quando si arriva al momento clou: i critici credono che la selezione italiana sia troppo vecchia e che il CT Marcelli Lippi si affiderebbe a troppi dei suoi campioni del 2006. Nella partita contro il Brasile c’erano 8 degli eroi di Germania.

E a proposito di giocatori giovani, Lippi reagisce:

“giocatori giovani, giocatori giovani! non so di cosa parlano. Giuseppe Rossi era presente in tutte e tre le partite. Non li posso mica buttare tutti nell’acqua fredda”.

L’articolo continua poi con la storia dell’avvicendamento Lippi-Donadoni-Lippi che

…dopo l’uscita dai quarti di finale contro la Spagna fu esonerato dalla Lega il cui Presidente Giancarlo Abete critica: “Abbiamo giocato troppo lentamente, anche se per molti campioni del 2006 non è questione di età ma di forma”.

_________________________________________________

O Estado de Sao Paulo

il più importante giornale dell’America Latina scrive

La Seleção vince facile per 3-0 con due goal di Luis Fabiano, e manda a casa gli attuali campioni del mondo

Scrivono Luiz Antônio Prosperi e Sílvio Barsetti, PRETÓRIA (vedi articolo)

Non poteva andare diversamente. Il Brasile di Dunga ha vinto. Sono stati 45 minuti irreprensibili. Nessun giocatore si trovava “fuori compasso”. C’era sintonia nel passare e rubare la palla, e nel servire i velocissimi Kakà, Robinho e Luis Fabiano. Quando i tre si trovavano davanti alla porta di Buffon era una vera e propria tempesta. Non è stato da meno Maicon che sfrecciava come un raggio diretto e Cannavaro, il miglior difensore del mondo, era stordito e non sapeva da quale lato fermarlo né come marcarlo.

Un’apologia alla squadra del Brasile contro un’Italia che non era all’altezza, l’articolo in effetti parla di

 “CONTROLLO ASSOLUTO”

da parte della Seleção che “non aveva necessità di cercare altro, bastava controllare la palla”.

——————————————————————————————-

Troppo scontato vedere cosa scrivono in Brasile della partita contro gli Azzurri. Ecco cosa ho trovato sul sito

 

El Clarìn

quotidiano a diffusione nazionale in Argentina dove ancora sognano la vendetta del 1982. L’inserimento all’ultimo minuto usa il verbo “ridicolizzare” (Vedi articolo)

Il Brasile ha eliminato l’Italia dalla Confederations Cup

Il Brasile ha sconfitto l’Italia 3-0 con 2 goal di Luis Fabiano e 1 autogoal di Dossena. In questo modo, i giocatori di Dunga sono arrivati alla semifinale mentre i campioni del mondo dovranno abbandonare il torneo. Gli Stati Uniti, che hanno sconfitto l’Egitto 3-0, è l’altra squadra classificata.

Il Brasile ha ridicolizzato l’Italia e l’ha cacciata dalla Confederations Cup grazie ad una piena vittoria per 3-0 a Pretoria, in Sudafrica, con 2 goal di Luis Fabiano e un autogoal di Dossena. La squadra di Dunga è riuscita in un attimo di ispirazione, durante il primo tempo, a liquidare la partita e a qualificarsi tra le squadre nel girone B.

Due perle di Luis Fabiano, al 37° e al 43° minuto, ed un tiro nella propria rete di Giuseppe Dossena al 44°, hanno decretato la vittoria per il Brasile che avrebbe potuto segnare altre reti nel primo tempo, mostrando varie giocate pericolose e colpendo il palo per ben due volte.

L’Italia, campione del mondo Germania 2006, ha abbandonato il torneo. Anche se ha vinto la prima partita contro gli Stati Uniti per 3-1, ha giocato male nelle due seguenti partite, cadendo contro l’Egitto (1-0) e il Brasile.
Gli Stati Uniti, che hanno vinto 3-0 contro l’Egitto a Rustenburg, l’altro match del gruppo B, si sono guadagnati il secondo posto grazie ad una migliore differenza reti rispetto all’Italia e ai campioni d’Africa, guadagnando tre punti in attesa di affrontare la Spagna, prima del gruppo A, nelle semifinali che si terranno mercoledì a Bloemfontein.

Dal canto suo, il Brasile ha concluso il girone con nove punti dopo aver vinto contro l’Egitto (4-3), gli Stati Uniti (3-0) e Italia (3-0), quindi prima del suo girone. Giocherà giovedì a Johannesburg contro la squadra ospite il Sudafrica.

// Condividi su Facebook

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: