Skip to content

The Times vs riforme all’italiana

13 novembre 2009

“La vista di Silvio Berlusconi, il controverso Primo Ministro italiano, che cambia la legge a proprio beneficio, è diventata talmente familiare che c’è il rischio che gli italiani – e il mondo – la accettino come normale.”

Richard Owen del Times, oggi scrive di un Berlusconi nervoso, riformatore non tanto del sistema giudiziario italiano, ma della democrazia occidentale (nel senso letterale di persona forma di nuovo).

I suoi critici affermano che egli stia minando il sistema giudiziario di una democrazia occidentale, invece di sostenerlo.

Si parla ovviamente della riforma per abbreviare i processi in Italia, che gode di un sistema giudiziario “kafkiano”.

Berlusconi, 73 anni, sta conducendo una battaglia contro il sistema giudiziario da quando è entrato in politica, 15 anni fa. Egli è fermamente convinto che tutti i giudici, pubblici ministeri e magistrati, siano “comunisti” che fanno parte di un “gruppo sovversivo”, che ha lo scopo di strappargli il potere.

Quando recentemente Berlusconi ha affermato di essere l’uomo più perseguitato dalla storia, molti (fuori dall’Italia) hanno sorriso. Eppure lui sapeva bene a cosa si riferiva. L’ossessione di Berlusconi con i “comunisti” sembra bizzarra 20 anni dopo la caduta del muro di Berlino – ma non è strana agli occhi degli italiani per i quali la guerra civile tra Comunisti e Fascisti dura, in diverse forme, dalla seconda guerra mondiale.

Il suo dono populista, la sua capacità di rapportarsi all’uomo della strada, accoppiata al controllo dei media, ci aiuta a spiegare perché Berlusconi sia stato eletto per ben tre volte. Molti italiani accettano senza riserve la sua più volte ripetuta asserzione di “essere stato scelto dal popolo”, e che questa qualità lo pone al di sopra dei giudici che lo vogliono processare.

Lasciando da parte il fatto che una parte degli italiani ha votato per altri partiti del centro-destra, e non per lui personalmente, anche altri capi di stato in altre democrazie occidentali hanno il mandato popolare, eppure si assoggettano alla regola della legge. Nessuno di loro ha mai posto la questione della tendenza politica di un giudice, destra o sinistra non importa. L’indipendenza del potere giudiziario è elemento fondante della democrazia.

Dopo aver accennato agli ultimi fatti noti riguardanti Berlusconi, continua:

L’effetto corrosivo delle sue infinite battaglie con la legge e con la stampa, si rivolge contro lo stesso Berlusconi e contro la sua coalizione sempre più frazionata. Come ha detto La Stampa, egli è solo, tormentato, nervoso, sofferente. Perfino Il Giornale ammette che il Primo Ministro è molto amareggiato.

E’ furioso con Fini, suo probabile successore, che lo ha appoggiato nella sua battaglia per la riforma della giustizia, ma che ha bloccato la drastica versione che Berlusconi ha fatto per proteggersi dai futuri processi, e da quelli in corso.

Il Primo Ministro, continua Owen, potrebbe nel lungo termine pagare un prezzo molto alto al suo partito, che sta cominciando a rendersi conto del pesante impatto sull’opinione pubblica italiana ed estera, di un Premier che usa il potere per risolvere i suoi problemi.

“Mr. Fini”, cortese, astuto, sicuro di sé, che ha compiuto un “viaggio degno di nota” dal neo-fascismo al conservatorismo, fino a diventare Presidente della Camera dei Deputati, offre uno stile di leadership alternativo e deliberatamente distinto. A 57 anni, sta ovviamente aspettando che giunga il suo momento.

Per leggere l’articolo originale, clicca qui.

Annunci
One Comment leave one →

Trackbacks

  1. Sysmaya

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: