Skip to content

Chi è ‘sto Caldoro?

31 marzo 2010

Chi è Caldoro? Il nuovo governatore della Campania, di cui molti sanno che è stato scelto da Berlusconi dopo aver rinunciato, in modo sofferto, a Cosentino. Ma durante la campagna elettorale, ad eccezione del bel volto della Carfagna, i cui manifesti hanno tappezzato tutta la città di Napoli, non molti hanno visto scalciare questo “puledro” Caldoro, e ancora meno appassionati hanno assistito alla corsa con il suo avversario De Luca. A sorpresa, ecco un articolo del conservatore Le Figaro.

“La Campania conquistata da un puledro del Cavaliere Stefano Caldoro ha fatto cadere Antonio Bassolino, barone del PD. La Campania è una delle quattro regioni conquistate dalla Destra. Per incoraggiare il “tombeur” (colui che ha fatto cadere) Antonio Bassolino, il teatro di Afragola è pieno. A centinaia sono accorsi dalla provincia, a bandiere spiegate, per salutare il “loro” candidato, Stefano Caldoro, un politico di 50 anni, nello stile di Silvio Berlusconi che ha scelto un giovane per conquistare questo bastione della Sinistra. Per due ore seguono appassionatamente il suo torrente di parole, interrompendo a tutto campo gli oratori con scoppi di applausi. Un meeting come tanti altri, con un po’ più di febbre? Non solo: ad Afragola, questo ultimo incontro della campagna ha il sapore della rivincita. Un agglomerato di 63.000 abitanti, con le sue stradine strette, le mura scorticate e la spazzatura che abbonda per terra, senza industrie, salvo una serie di ipermercati, è il feudo di un governatore, Antonio Bassolino, l’uomo più potente ma anche il più odiato della Campania.

Nemici all’interno del suo stesso partito

Un militante del Partito Comunista dall’età di 17 anni, poi barone del PD, A. Bassolino è un esempio eclatante di sopravvivenza politica. Deputato, fu eletto sindaco della città di Napoli nel 1993, poi Governatore della Campania nel 2000, posto che ha occupato per 10 anni. I suoi nemici all’interno del suo stesso partito non si contano. Lo stesso Capo di Stato, Giorgio Napolitano, non lo apprezza per niente. Il “disastro” di Napoli, le zone industriali e le periferie abbandonate, l’immagine spaventosa delle sue strade invase dalla spazzatura nel 2008, “è colpa sua”.

Ex-showgirl

 Questo almeno è l’argomento usato da Stefano Caldoro. “Dopo 17 anni di oppressione, è tempo di cambiare, ha lanciato. Argomento più efficace di quello del suo avversario, il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca (61enne), che porta avanti una campagna solitaria, con un solo appoggio politico, cioè proprio quello di Bassolino. Per tutta la sua campagna elettorale, il puledro di Berlusconi è stato spalleggiato da Mara Carfagna, una 35enne molto bella, ex-valletta dello showbiz, diventata ministro per le pari opportunità. L’ex-modella, si rivela attrice della politica. Capolista della maggioranza nella provincia, la signora declina i temi della campagna, facendo omaggio al “fair-play”, alla preparazione e alla serietà di Caldoro. Dall’altra parte, il candidato di sinistra, V. De Luca, non vuole correre rischi. A Casal di Principe, questo bravo amministratore ch ha reso la sua città, Salerno, un esempio di buona gestione, presenta il suo piano d’impiego: 1 miliardo di Euro per realizzare in Campania 50.000 posti di lavoro. “E’ un piano concreto. Niente a che fare con la propaganda di Berlusconi”, assicura. Per il suo ultimo incontro, egli ha scelto Casal di Principe, un simbolo. Il clan camorrista dei Casalesi da tempo regna in questa città di 21.000 abitanti dall’urbanesimo disperato. Nel 2009, qui furono uccisi a mitragliate 8 Africani in un bar. Poi, [il clan] è stato smantellato dalle forze dell’ordine. Con molta onestà, De Luca ha reso omaggio al Ministro degli Interni Maroni, della Lega Nord. E ha aggiunto: “la migliore maniera per battere la Camorra, è di creare posti di lavoro”.

N.d.T.: anche la notizia dello smantellamento del clan dei Casalesi, giunge a sopresa.

Leggi l’articolo originale, qui.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: